Domande frequenti su salute e sicurezza

Quali protocolli di salute e sicurezza adotterete?

Mayflower Wind ha adottato una filosofia "zero danni" e mira a raggiungere zero incidenti registrabili e perdite di tempo.

Mayflower Wind:

  • Fornire un approccio sistematico alla gestione della salute, sicurezza e ambiente (HSSE) e delle prestazioni sociali (SP) progettato per garantire la conformità con la legge applicabile e ottenere un miglioramento continuo delle prestazioni;
  • Impegnarsi a condurre tutte le operazioni in modo sicuro e diligente;
  • Impegnarsi a ridurre i rischi HSSE e SP associati alle operazioni; e
  • Fornire tutte le misure o i piani necessari per affrontare gli eventi di emergenza.

Per gestire i rischi, Mayflower Wind:

  • Definisce obiettivi di miglioramento e misura, valuta e report mensili sulle prestazioni;
  • Richiede che gli appaltatori gestiscano i rischi HSSE in linea con le politiche HSSE e SP di Mayflower Wind;
  • Garantisce che HSSE & SP sia responsabilità di tutti i manager, team e individui;
  • Fornisce un impegno proattivo e rispettoso con i vicini e le comunità interessate;
  • Consente a qualsiasi individuo di interrompere qualsiasi lavoro, o impedire l'inizio di qualsiasi lavoro, qualora si rilevi che adeguati controlli dei rischi HSSE e SP non sono in atto o sono inefficaci;
  • Include le prestazioni HSSE nella valutazione del personale operativo e degli appaltatori e li premia di conseguenza; e
  • applica il Regole salvavita per tutte le attività lavorative.
In che modo mitigherai i problemi relativi alla sicurezza della navigazione e alla pesca commerciale?

Mayflower Wind e gli altri locatari offshore del New England hanno proposto un layout regionale collaborativo per le turbine eoliche nelle rispettive aree di locazione offshore federali. Questo modello di griglia uniforme ha almeno tre linee di orientamento e spaziatura standard: corsie per il transito delle navi orientate in direzione nordovest-sudovest a 0.7 miglia nautiche di larghezza; corsie per pescherecci commerciali attivamente impegnati nella pesca orientate in direzione est-ovest a 1 miglio nautico di larghezza; e corsie per le operazioni di ricerca e soccorso della Guardia costiera degli Stati Uniti orientate in direzione nord-sud e est-ovest a 1 miglio nautico di larghezza.

Questo layout crea più distanza tra le turbine rispetto a qualsiasi progetto eolico offshore operante a livello globale, stabilendo più di 200 corsie di transito in tutte le direzioni attraverso le aree di locazione.

La Guardia costiera degli Stati Uniti (USCG) ha stabilito nel suo studio sulla rotta di accesso al porto del Massachusetts Rhode Island del maggio 2020 (MARIPARS) che questo tipo di layout "schema di griglia standard e uniforme" avrebbe "massimizzato la navigazione sicura" e avrebbe consentito "una navigazione sicura e Missioni USCG attraverso sette locazioni di parchi eolici adiacenti su oltre 1400 miglia quadrate di oceano”.

I campi elettrici e magnetici (EMF) del progetto hanno un impatto sulla salute umana?

I campi elettromagnetici sono prodotti sia con mezzi naturali che artificiali. I campi elettromagnetici fanno parte della nostra vita quotidiana ed è presente intorno agli elettrodomestici, all'elettronica e alle linee elettriche. Ogni volta che c'è un flusso di elettricità, vengono creati sia campi elettrici che magnetici.

Per oltre 40 anni ci sono stati molti studi scientifici per determinare se i campi elettromagnetici influenzano la salute umana. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha pubblicato una revisione della ricerca sui campi elettromagnetici e sulla salute umana che era coerente con i risultati del National Institute of Environmental Health Sciences e altre revisioni di ricerca nazionali e internazionali. Il rapporto dell'OMS ha concluso che le prove cumulative non erano sufficienti per indicare una relazione causale tra i campi elettromagnetici e qualsiasi malattia, incluso il cancro.

La Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP) ha stabilito le linee guida sanitarie per l'esposizione pubblica ai campi elettromagnetici a 2,000 milliGause (mG). L'estremamente EMF a bassa frequenza associato al progetto Mayflower Wind sarà sostanzialmente inferiore alle linee guida ICNIRP.

Qual è la tensione massima del cavo di esportazione che Mayflower Wind potrebbe utilizzare e in che modo la tensione è correlata ai campi elettromagnetici?

La tecnologia di trasmissione preferita di Mayflower Wind per l'interconnessione a Falmouth sono i cavi per l'esportazione in corrente alternata ad alta tensione (HVAC). La tensione nominale per i cavi selezionati potrebbe essere fino a 345 kilovolt (kV), che corrisponde a una classe di tensione dell'apparecchiatura di 362 kV. La tensione di esercizio potrebbe quindi fluttuare fino a 362 kV.

Il termine EMF descrive le caratteristiche combinate di campi elettrici e campi magnetici. La tensione determina direttamente il campo elettrico, tuttavia, i cavi di esportazione HVAC che Mayflower Wind utilizzerebbe sono costruiti in modo da produrre un campo elettrico trascurabile all'esterno del cavo, indipendentemente dalla classe di tensione. Pertanto, Mayflower Wind's analisi modellistica di HVAC EMF è focalizzato sui campi magnetici. La dimensione del campo magnetico è determinata direttamente dalla corrente. L'entità della corrente nei cavi sarà limitata dai vincoli termici dei cavi, una proprietà generalmente indipendente dalla classe di tensione del cavo. La classe di tensione dei cavi HVAC di Mayflower Wind non è correlata alla dimensione del campo magnetico.

Come si confronta la modellazione EMF con i valori misurati sul campo? 

Mayflower Wind's analisi modellistica di HVAC EMF utilizza input operativi conservativi. Le correnti modellate rappresentano i carichi massimi per i cavi assumendo che il parco eolico funzioni al 100% di potenza e fornisca 1,200 MW. Essendo una risorsa rinnovabile dipendente dai modelli meteorologici, la produzione effettiva del parco eolico offshore varierà e sarà generalmente inferiore al 100%. Inoltre, l'analisi dei modelli include scenari di interramento di cavi poco profondi e prende in considerazione una varietà di disposizioni fisiche di cavi. Per tutti questi scenari, il campo magnetico massimo previsto per il progetto Mayflower Wind a Falmouth è inferiore alla linea guida basata sulla salute di 2,000 milligauss (mG) per l'esposizione del pubblico consentita a campi magnetici HVAC a 60 hertz (Hz), stabilita dalla Commissione internazionale sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP) nel 2010. La modellazione è volutamente condotta con ipotesi conservative in modo che le previsioni nel rapporto superino quanto sarebbe misurato una volta che il parco eolico sarà operativo. 

Quali sono gli impatti acustici dell'approdo e del cablaggio interrato?

Le attività di emissione di rumore durante la costruzione dell'approdo e del cablaggio sotterraneo includeranno lo scavo e l'installazione della trincea, della sponda del condotto e del sistema di tombini, nonché il riempimento e la compattazione, il ripristino della pavimentazione e le attività di giunzione. I livelli sonori varieranno tra queste attività, a seconda dell'attrezzatura utilizzata. Mayflower Wind utilizzerà attrezzature come quelle utilizzate nei tipici progetti di lavori pubblici.

Mayflower Wind rispetterà le sezioni applicabili delle normative statali sulla qualità dell'aria relative al rumore non necessario proveniente da attrezzature da costruzione che emettono suoni.

Durante il funzionamento, i cavi non producono rumori evidenti.

Quali sono gli impatti acustici della sottostazione?

La sottostazione conterrà apparecchiature elettriche che producono suoni. Man mano che il progetto della sottostazione viene sviluppato, l'attrezzatura e il layout della sottostazione vengono perfezionati, Mayflower Wind includerà considerazioni sul rumore come fattore chiave del processo di progettazione.

Mayflower lavorerà per ridurre al minimo l'impatto del rumore sui recettori vicini attraverso l'uso di molteplici strategie potenziali, tra cui trasformatori a basso rumore, alloggiamento o chiusura di alcuni componenti della sottostazione, nonché barriere acustiche.

Mayflower Wind rispetterà tutti gli standard di rumore applicabili, incluso il limite di 10 dBA nelle residenze vicine e nessun "tono puro" come definito dalla politica sul rumore di MassDEP.

In che modo il progetto resisterà a uragani, n'orester e altre tempeste?

La progettazione di sistemi di turbine eoliche prevede l'uso di modelli per capire come carichi diversi, come venti e onde, influenzeranno una turbina eolica e le sue fondamenta durante situazioni estreme. Gli standard di progettazione per i parchi eolici offshore si basano sulle lezioni apprese dalle turbine che sono sopravvissute ai tifoni in Asia e sugli standard per le piattaforme petrolifere offshore nel Golfo del Messico, molte delle quali sono sopravvissute a grandi uragani.

Il progetto avrà un piano di sicurezza antincendio?

Mayflower Wind avrà un piano di risposta alle emergenze come parte del sistema generale di gestione della sicurezza del progetto, che si occuperà della sicurezza antincendio. Il piano comprende una risposta agli incidenti e una struttura di comando che prevede il lavoro con i primi soccorritori, in particolare i vigili del fuoco di Falmouth. Il piano incorporerà le lezioni apprese dalla North American Electric Reliability Corporation (NERC) e le linee guida per gli incendi delle sottostazioni e il lavoro con i primi soccorritori.

Il progetto avrà un piano di fuoriuscita?

Mayflower Wind includerà la risposta alle fuoriuscite nel suo piano di risposta alle emergenze come parte del sistema generale di gestione della sicurezza del progetto. Le procedure di risposta all'emergenza e di notifica incluse nel piano saranno utilizzate per la gestione e la prevenzione del rilascio di oli nell'ambiente. Mayflower Wind si coordinerà con i vigili del fuoco di Falmouth nello sviluppo del piano e fornirà copie alle agenzie di risposta locali. Gli opportuni kit di contenimento delle perdite e gli accessori per il controllo delle fuoriuscite saranno posizionati strategicamente nella sottostazione e includeranno tamponi assorbenti, banchine temporanee, calze assorbenti, vaschette antigoccia, coperchi/tappi di scarico, contenitori sovraimballati, tutti per l'uso immediato in caso di fuoriuscite accidentali o perdite. Tutti gli operatori saranno formati all'uso e alla distribuzione di questa attrezzatura per la prevenzione delle fuoriuscite.

In che modo il freddo estremo influisce sulle turbine?

Le turbine eoliche esposte agli agenti atmosferici per climi freddi funzionano regolarmente in condizioni gelide, inclusa la principale stazione di ricerca statunitense in Antartide. Lo sviluppo di rivestimenti resistenti al ghiaccio per le lame è un'area di ricerca in corso. Tuttavia, la probabilità di occorrenza del ghiaccio modellata da 39 anni di dati in ciascuna località di campionamento all'interno dell'area di locazione offshore di Mayflower Wind è stata in media del 2.32%.

Mayflower Wind ha studiato il possibile accumulo di energia generata dalla batteria durante le ore non di punta?

Mayflower Wind riconosce che lo stoccaggio della batteria è una tecnologia entusiasmante che presenta notevoli vantaggi economici e ambientali. La nostra analisi indica che strutture di stoccaggio dedicate fisicamente più vicine alle fonti di carico, corrispondenti alle durate necessarie (come quartieri urbani o campus istituzionali), soddisferebbero meglio le esigenze di supporto di punta rispetto ai sistemi di stoccaggio collocati insieme a progetti eolici offshore.

L'installazione del cavo di approdo, una volta completata, espone gli esseri umani e gli esseri viventi a qualsiasi tipo di emissione pericolosa operativa?

No. L'installazione del cavo di approdo utilizza lo stesso processo attualmente in atto a Surf Drive Beach, vicino a Shore Street, dove quattro cavi offshore Eversource sono sepolti in una banca di condotti e un sistema di tombini.

I trasformatori nelle sottostazioni utilizzano PCB o altri materiali pericolosi?

La sottostazione e la stazione di conversione a terra disporranno di trasformatori riempiti d'olio senza PCB come parte dell'attrezzatura operativa. Le misure di mitigazione per il potenziale remoto di un rilascio accidentale non pianificato saranno incorporate nella progettazione della sottostazione a terra (come il contenimento secondario attorno alle apparecchiature dei trasformatori) o nell'attività di manutenzione (come i piani di risposta agli sversamenti).