In questo problema:

Il municipio virtuale raccoglie l'input di Falmouth

Indagini geotecniche condotte in potenziali siti di atterraggio

Note di divulgazione

Interviste con l'equipaggio: domande e risposte con lo staff di Mayflower

Mayflower Wind nelle notizie

Notizie dai nostri sponsor

Il municipio virtuale raccoglie l'input di Falmouth

Grazie ai 128 partecipanti che hanno partecipato al Virtual Town Hall il 10 febbraioth ospitato dai rappresentanti dello Stato Dylan Fernandes e David Vieira. 

Abbiamo accolto con favore l'opportunità di rispondere alle domande di diverse parti interessate sull'ubicazione e l'instradamento delle strutture del progetto; tempistica e tempistica complessiva del progetto; interazioni con la pesca; infrastrutture di trasmissione e di rete; e lavori locali. Le domande e i pensieri condivisi dai partecipanti sono molto importanti per noi. Speriamo di continuare a creare fiducia nella comunità mentre il progetto continua il suo sviluppo iniziale a Falmouth.

Un ringraziamento speciale ai Rappresentanti Fernandes e Vieira per la loro cortese ospitalità e supporto bipartisan.

Resta sintonizzato per ulteriori open house virtuali e altri impegni a distanza nei prossimi mesi.

I registrazioni video sono disponibili a guardare.

Indagini geotecniche condotte in potenziali siti di atterraggio

I sondaggi geotecnici sono stati condotti in due punti nei parcheggi lungo Worcester Avenue e Surf Drive a Falmouth dal 16 al 19 febbraio. Le due posizioni di perforazione sono state sigillate con asfalto freddo dopo che sono stati prelevati campioni per test e analisi.

Mayflower Wind apprezza la collaborazione della città e dei suoi residenti nel concedere l'accesso per eseguire questi sondaggi di base di routine. Le squadre di indagine hanno adottato misure di sicurezza adeguate e il lavoro è stato completato come previsto.

I dati del pozzo supportano l'analisi del percorso in corso per determinare la posizione preferita per l'atterraggio del cavo sotterraneo. La posizione preferita verrà quindi sottoposta per l'approvazione alle agenzie di regolamentazione statali e locali.

Intestazione della pagina web di Falmouth

Note di divulgazione

Gli ultimi mesi sono stati impegnativi per il nostro team di sensibilizzazione e advocacy! Abbiamo avuto incontri virtuali con molti gruppi diversi a Falmouth e Cape Cod, inclusi consigli e comitati municipali, gruppi ambientalisti, associazioni di quartiere, congregazioni, scuole locali, istituti di ricerca, pescatori, singoli membri della comunità e altro ancora. Le domande e i commenti delle comunità sul progetto ci hanno aiutato a dare forma a nuovo materiale, incluso il Pagina di Falmouth sul nostro sito.

Dall'inizio del 2021, ci siamo divertiti a conoscere la Falmouth Heights Maravista Neighborhood Association, la First Congregation Church di Falmouth, la Faith Communities Environmental Network di Cape Cod e la Massachusetts Climate Education Organization. Ringraziamo i nostri nuovi amici della comunità del Capo e delle Isole che hanno dedicato del tempo per incontrarci e saperne di più sul progetto. Speriamo di entrare in contatto con ancora più membri della comunità andando avanti. Se la tua organizzazione o gruppo di comunità di Cape Cod è interessato a rappresentanti di Mayflower Wind che forniscono una presentazione virtuale, invia un'e-mail a Kelsey Perry all'indirizzo kelsey.perry@mayflowerwind.com

Interviste all'equipaggio:
Domande e risposte con lo staff di Mayflower

Colpo alla testa di Kelsey Perry

Kelsey Perry, ufficiale di collegamento con la comunità

Q: Come sei arrivato in Massachusetts?

Kelsey: Sono nato e cresciuto a Mashpee a Cape Cod, dove attualmente vivo. Ho frequentato il sistema della Mashpee Public School insieme a mio fratello Isaac. La maggior parte della mia famiglia risiede a Cape Cod, compresi i miei genitori, nonni, zia, zio e cugini. Per il mio corso di laurea, ho frequentato la Clark University e poi ho continuato la scuola di specializzazione presso l'Università del Massachusetts Amherst.

Q: Quando e come hai saputo di voler lavorare nel settore energetico?

Kelsey: Sapevo di essere interessato alla comunicazione scientifica mentre lavoravo come studente universitario presso la Woods Hole Oceanographic Institution nel dipartimento di chimica. Ho avuto la fortuna di avere accesso a letteratura scientifica di alta qualità e scienziati che hanno contribuito a sviluppare la mia comprensione della crisi climatica. Mi sono quindi reso conto che invece di produrre più scienza, le mie competenze erano più adatte a colmare il divario tra soluzioni climatiche innovative e comunità locali in modo da poter iniziare a utilizzare queste tecnologie a un ritmo più rapido.

Q: Qual è stato il tuo primo lavoro dopo il college?

Kelsey: Dopo aver terminato i miei corsi presso UMass Amherst, ho lavorato con Cape and Islands Self-Reliance, un'organizzazione no-profit di Falmouth che si occupa di iniziative di energia rinnovabile. È qui che ho davvero avuto l'opportunità di iniziare a conoscere l'eolico offshore e le opportunità che offre a Cape Cod.

Q: C'è stato un genitore, un insegnante, un amico o un mentore lungo la strada che ti ha ispirato? Cosa ha detto lei o lui?

Kelsey: Mio nonno mi ha sempre ispirato. È uno scienziato WHOI in pensione e gran parte del suo lavoro in microbiologia si è concentrato sulle profondità marine. Durante la sua permanenza al WHOI, è stato in grado di raccogliere dati e osservare la vita marina nel sottomarino Alvin (HOV) oltre 40 volte. Il desiderio di mio nonno di illuminare i luoghi bui e di mettere tutto il suo impegno nel cercare di capire meglio il mondo che ci circonda è sempre stato così stimolante. La sua gestione ambientale è stata radicata in me e mi motiva a fare il possibile per proteggere l'ambiente per le generazioni future.

Q: Qual è la cosa più impegnativa di quello che fai?

Kelsey: La parte più impegnativa del mio lavoro attualmente è cercare di accogliere un pubblico con diversi livelli di educazione eolica offshore in questo periodo di impegno virtuale. È stato evidente che molti stakeholder di Cape Cod si sono tenuti aggiornati con il settore, quindi vengono alle riunioni con grandi domande tecniche di alto livello. D'altra parte, altri membri della comunità stanno cercando di incontrarci in modo che possano iniziare il processo di apprendimento dell'energia eolica offshore. Ogni volta che incontro una nuova persona o un nuovo gruppo è una grande opportunità per capire meglio e rispondere alle informazioni che la comunità sta cercando.

Colpo alla testa di Jennifer Flood

Jennifer Flood, responsabile delle autorizzazioni offshore

Q: Come sei arrivato in Massachusetts?

Jen: Sono cresciuto a Southborough, nel Massachusetts centrale. Sono andato al liceo alla Algonquin High a Northborough, e poi ho continuato a frequentare il college all'Università del New Hampshire. Poi sono tornato e ho frequentato la scuola di specializzazione presso l'Università del Massachusetts Amherst. Dopo la scuola di specializzazione, mi sono trasferito a Boston e da allora sono qui.

Q: Quando e come hai saputo di voler lavorare nel settore dell'energia eolica offshore?

Jen: Ho sempre saputo di voler fare qualcosa incentrato sull'ambiente. Ho iniziato a dedicarmi al lavoro ambientale attraverso lo spazio economico. Ho iniziato a prendere lezioni di economia al college e ho scoperto che mi piaceva l'economia delle risorse. Più specificamente, l'economia delle risorse naturali e delle risorse energetiche rinnovabili. Ho deciso di continuare la scuola di specializzazione per ottenere un master in questo. Ho svolto un tirocinio presso una società di consulenza del settore durante la scuola di specializzazione, lavorando su diversi progetti energetici. Ho usato la mia esperienza dai corsi di ingegneria eolica offshore per ottenere lavoro su progetti eolici offshore. Dopo aver ricevuto i miei master, sono tornato in azienda per due ottimi anni, prima di entrare nel progetto Mayflower.

Q: Cosa diresti a un giovane che sta cercando di iniziare una carriera nell'eolico offshore permettendo?

Jen: Direi di farlo, ma devi avere fame! Devi imparare il più possibile e non aver paura di fare domande. Se non riesci a trovare la risposta a qualcosa, assicurati di conoscere le tue risorse su come ottenere la risposta o preparati a sederti e insegnare da solo. La cosa più bella dell'essere un giovane nel settore eolico offshore negli Stati Uniti in questo momento è quanto sia nuovo.

Q: Qual è secondo te la cosa più impegnativa in ciò che fai nell'eolico offshore permettendo?

Jen: In generale, quanto è veloce tutto. In Mayflower Wind, siamo tutti persone affamate e siamo tutti estremamente guidati da obiettivi personali e dal successo del progetto. Ci piace lavorare insieme, ma sì, alla Mayflower ci muoviamo velocemente, il che è impegnativo ma fantastico per il progetto in generale.

Q: Al di fuori del lavoro, gestire il tuo hobby principale?

Jen: Sì, sono un corridore dal liceo. Ho corso la maratona di Boston nel 2017 e ho corso quella virtuale lo scorso settembre, insieme al nostro CEO, Michael Brown. Avrei dovuto correre ad aprile, ma ovviamente è stato rinviato. Non vedo l'ora di correre potenzialmente nella Falmouth Road Race e nella Martha's Vineyard Marathon quest'anno se le linee guida sulla sicurezza lo consentiranno.

Mayflower Wind nelle notizie

Il quadro generale dell'energia eolica – Editoriale
L'impresa di Falmouth, Febbraio 11, 2021

Per saperne di più copertura di notizie.

Notizie dai nostri sponsor

Blauwwind

Borssele III e IV vanno in diretta

Il parco eolico offshore Borssele III&IV, situato nel Mare del Nord al largo delle coste dei Paesi Bassi, è ora pienamente operativo. La costruzione e l'installazione del parco eolico da 731.5 megawatt (MW) sono state completate puntualmente il 18 febbraio, con la messa in servizio ufficiale a gennaio. Il consorzio Blauwwind, attualmente composto da Partners Group, la società globale dei mercati privati ​​(che agisce per conto dei suoi clienti) (45%), Shell (20%), Diamond Generating Europe (15%), Van Oord (10%) ed Eneco (10%), ha vinto la gara indetta dal Ministero dell'Economia olandese nel giugno 2016.

Il parco eolico offshore Borssele III&IV ora pienamente operativo
Shell Global

Dati acquisto NERACOOS

Dati in tempo reale sul Metocean disponibili

Mayflower Wind ha collaborato con la Northeastern Regional Association of Coastal Ocean Observing Systems (NERACOOS) per condividere i dati meteorologici e oceanici in tempo reale raccolti dalla boa affinché i marinai e la comunità scientifica possano utilizzarli. La missione di NERACOOS è produrre, integrare e comunicare informazioni di alta qualità che aiutino a garantire la sicurezza, la resilienza economica e ambientale e l'uso sostenibile dell'oceano costiero. I dati sulle boe galleggianti di Mayflower Wind aiuteranno a sostenere questi sforzi e aiuteranno a informare altri sforzi di ricerca nella regione atlantica. Visitare NERACOOS per visualizzare i dati.